Abbazia di S. Michele a Passignano

L'abbazia di San Michele Arcangelo a Passignano è un monastero della Congregazione Vallombrosana situato nel territorio delle colline del Chianti, in località Passignano, nel comune di Tavarnelle Val di Pesa.

Il monastero adottò la regola vallombrosana già nel XI secolo per opera di Giovanni Gualberto, che qui morì nel 1073. Più volte distrutto e ricostruito, oggi appare più come un castello che come una comunità monastica.

Il complesso architettonico appare ancora oggi racchiuso all'interno della cortina muraria quattrocentesca a pianta quadrangolare con torri d'angolo, ma sono evidenti le integrazioni neogotiche realizzate alla fine del XIX secolo quando, soppressa la comunità monastica, venne trasformato in una villa. La chiesa abbaziale, a pianta a croce latina, è stata quasi interamente ricostruita dalla seconda meta del XVI secolo e internamente affrescata da Domenico Cresti, detto il Passignano e da Alessandro Allori. All'interno dell'abbazia si trovano numerose opere d'arte, come  un reliquiario della scuola del Cellini ed una statua di San Giovanni Gualberto di Giovanni Battista Caccini.

Il complesso monastico dal 1986 è tornato di proprietà dei monaci vallombrosani. 

Per visite all'Abbazia contattare il n. 055 8071171.

 

Ultimo aggiornamento: Mer, 15/03/2017 - 11:23